258 views

Presentazione di “UNA PARTE DI NOI… SOLO UNA PARTE”, il libro di ROBERTO RUSSO

Presentazione di “UNA PARTE DI NOI… SOLO UNA PARTE”, il libro di ROBERTO RUSSO

CATANIA – Giovedì 6 luglio alle 10.00 al MONUMENTO AI CADUTI di Piazza Tricolore a Catania ci sarà la conferenza stampa di presentazione del libro di ROBERTO RUSSO “Una parte di noi… solo una parte, edito da Algra Editore.

Una presentazione importante sotto vari aspetti, che ufficialmente apre il pa- linsesto estivo “work in progress” del Monum

ento, sito di recente riapertura (inaugurato lo scorso 16 maggio) dopo l’adozione, il recupero e

la riconsegna alla Città di Catania ad opera dell’Arch. Renato Basile.

Il libro è la prima fatica di uno scrittore in continua evoluzione, che ha finalmente deciso di “farsi leggere”.

Una raccolta di venti racconti, che certamente prendono spunto da un’anima in continua scommessa con un “io” forte, ma fragile allo stesso tempo, inserito – suo malgrado! – in una contingenza a volte troppo ingessata (e ingessante).

Modererà l’incontro la Dott. ssa Lella Battiato, psicologa – psicoterapeuta e direttore responsabile della testata online e cartacea “The voice Karol Wojtyla“. Presenzierà, oltre l’autore, l’editore Alfio Grasso.

Al termine della presentazione, l’editore, insieme con l’Arch. Basile e la giornalista Giuliana Corica, addetta stampa del Monumento, illustreranno il progetto “Algra: un Mo(vi)mento al Monumento“, spazio forbito ed intrigante di lettura e scrittura creativa, organizzato da “New Phoenix” di Giuliana Corica, in collaborazione con la casa editrice “Algra” di Alfio Grasso.

Un momento di “cultura nella cultura”, ove scrittura, lettura e arte trovano il loro libero sfogo artistico.

Bio Roberto Russo

Catanese, classe 1965, attivissimo in vari settori, è fermamente convinto che la “scrittura” sia il suo più grande amore. Ma non meno la lettura, diatriba sempre accesa e mai sopita nel suo “io” più profondo.

Ha scritto per le riviste on-line “Sociart Network”, occupandosi di arte e social, “Resapubblica”, con la rubrica “Forma Mentis”, da lui stesso ideata e attual- mente collabora con la rivista on-line e cartacea “The voice Karol Wojtyla”.

Insieme alla giornalista Giuliana Corica, è stato ideatore, autore e speaker del programma radiofonico “Love Temptations”, andato in onda negli anni 2015 e 2016 su Radio Etna Espresso.

Promotore di attività formative, collabora con alcune aziende ed enti dell’hin- terland pedemontano, fa docente in svariati corsi e seminari, tiene laboratori di scrittura creativa per bambini e adulti.

Organizzatore di eventi, anima “week-end a tema”.

Ha partecipato a numerosi concorsi letterari, aggiudicandosi vari premi.

Nel 2008 è stato vincitore del concorso “Un tempo per tutto” con il rac- conto “Del grande gelsomino”.

É stato premiato nel 2015 al concorso “Vivaldi Festival” di Pomarico (Matera) per il racconto “La piccola sposa” (presente in questo libro, ndr) e nel 2016, per lo stesso racconto, anche al concorso “I racconti di Cultora”.

Progetto “Algra: un Mo(vi)mento al Monumento”

Lettura e scrittura, scrittura e lettura…

A partire dal mese di ottobre c.a., il Monumento ai Caduti di Catania, farà da teatro al progetto “Algra: un Mo(vi)mento al Monumento”.

Su concessione dell’Arch. Renato Basile, padre adottivo per sei anni del Monumento di Piazza Tricolore, la casa editrice Algra di Alfio Grasso, insieme con la New Phoenix di Giuliana Corica, organizzeranno degli incontri di lettura di al- cune pagine dei libri pubblicati dalla Casa Editrice. Dalle suggestioni scaturite prenderà spunto il corso di Scrittura Creativa “Creativamente”, organizzato da New Phoenix in collaborazione con Roberto Russo. Un percorso per apprezzare il gusto della lettura a partire dall’odore e dal rumore delle pagine stampate, per poi apprendere le tecniche di scrittura creativa, partendo dalle nozioni base.

<<…Un museo di reperti archeologici di nessuna importanza. Io mi sentivo un po’ come loro: pezzi di vaso, cocci da comporre, sbiaditi dal tempo…>> (tratto da “L’a- nalista”)

<<…Non voglio sembrarti folle, ma è un modo per riuscire a immaginarmi come potrebbe essere se… e il ritornello di questo bisbiglio interiore, se da una parte moltiplica il piacere, dall’altra lo sventra di corposità…>> (da “Una lettera alla fine del mondo”)

<<…Se solo fossimo capaci di considerare la vita come parte integrante di un percorso, il piacere e la morte come il naturale processo di esistere, tutti avremmo compreso e desiderato che Natascia, almeno per un giorno, potesse vivere appieno la sua vita ed oggi anche voi lettori riuscireste a perdonare questo infame tranello, che cela tra le sue pieghe un grande amore per la vita e per questa “fortunata” ragazza…>> (da “La piccola sposa”)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *